MTG: Tiny Leaders – il figlio del Commander

Dopo l’ultima banlist, con la morte della “Capsula della Genesi” e di “Traversata Sfarzosa”, c’è una fuga di giocatori del Modern. Attualmente si stanno notando molte lacune del formato… Personalmente sto continuando a giocare Modern, ma non vi nego che trovo da anni molto interesse per i formati minori, come il Pauper o il vecchio sempreverde EDH, ora Commander. Oggi spenderò due parole per il Tiny Master: un formato nato sulla blogsfera che sembra essere come un EDH-Commander in miniatura.

Si può dire che il Tiny Leaders è una versione snellita del formato a cui esso si ispira. Le regole di gioco sono le seguenti:

– I deck devono essere formati unicamente da magie con costo di mana convertito pari o inferiore a tre. Tutte le magie superiori o uguali a quattro mana sono escluse dal formato. Ovviamente questo discorso non vale per le terre, che non sono magie;

– I deck devono essere formati da cinquanta carte in monocopia. Tra queste cinquanta carte deve essere presente il generale, ovviamente le terre base non hanno limite numerico; vi consiglio di inserire circa 19 terre tra base e speciali in quanto i mazzi di questo formato sono particolarmente veloci.

– Il deck va costruito in base al colore dell’identità del generale. Si ricorda che il generale è una creatura leggendaria, tuttavia la tipica regola del Commander dei “21 Danni” è ignorata in questo formato;

– La seguenti carte sono bandite nel formato: “Ancestral Recall”, “Bilancia dell’Equilibrio”, “Black Lotus”, “Morsa Maledetta”, “Incanalare Energia”, “Chaos Orb”, “Controbilanciare”, “Tutore Demoniaco”, “Arte della Terra”, “Edric, Capospia di Trest”, “Stella Cadente”, “Legame Rapido”, “Goblin Reclutatore”, “Druido Eremita”, “Imperial Seal”, “Karakas”, “Library of Alexandria”, “Mana Crypt”, “Risucchia Potere”, “Forziere del Mana”, “Metallurgico”, “Mind Twist”, “Mishra’s Workshop”, “Mox Emerald”, “Mox Jet”, “Mox Pearl”, “Mox Ruby”, “Mox Sapphire”, “Necropotenza”, “Servo del Pittore”, “Shahrazad”, “Morsa Cerebrale”, “Anello Solare”, “Miniera a Cielo Aperto”, “Legge del Più Forte”, “Spada di Corpo e Mente”, “Time Vault”, “Time Walk”, “Timetwister”, “Accademia di Tolaria”, “Jitte di Umezawa”, “Tutore Vampirico”, “Ruota della Fortuna”, “Volontà di Yawgmoth” e tutte le carte che richiedono la posta in gioco. Le seguenti leggendarie non possono essere generali: “Derevi, Stratega Empirea”, “Erayo, Antenata di Soratami” e “Rofellos Emissario di Llanowar”.

– Se un generale morirà, tornerà nella zona di comando. Rigiocarlo costerà due mana addizionali aggiuntive per ogni volta che teneremo di lanciarlo dopo la prima volta. Finchè non verrà ideata dalla Wizard una creatura leggendaria Sultai (Verde-Nero-Blu) con costo di mana inferiore a tre, si può usare un token provvisorio “Sultai [Legendary Creature] UBG (2/2)”;

– Si applicano i “Paris Mulligan”  (in caso di mulligan, mischiare la prima mano e poi pescare una in meno); – I punti vita dei giocatori sono venticinque, invece dei normali venti; – Il formato è prevalentemente duel (ovvero 1 vs 1).

– dato il particolare costo di mana molti dei Planeswalker noti saranno esclusi (Lilliana, Jace, Garruk tanto per fare dei nomi dei grandi esclusi);

Si ringrazia Gioco Magazzino per la trattazione in italiano.

Sygg, uno dei numerosi generali di questo formato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...